alexcapurso@gmail.com

+39 392 175.15.94

Via Dei Peuceti, 104 - 70023 Gioia del Colle (Ba)

schermata 2023-01-24 alle 09.50.20

Cookie Policy

All Rights reserved by Studio Graphica snc I ©2021

Termini del Serivizio

Policy Privacy

Alessandro Capurso
image-626

instagram
twitter
linkedin
youtube
whatsapp
phone
mostre

LE MOSTRE


instagram
twitter
linkedin
youtube
whatsapp
phone
statua greca
i miei pensieri

il cibo degli ultimi

2023-01-10 10:46

Alessandro

news, anamnesis, cibo spazzatura, Mercato Centrale,

il cibo degli ultimi

Il Cibo degli UltimiIl cibo genuino, a km zero rappresenta il confine di chi può e di chi non può concedersi un sano alimento.

anamnesis-22.jpeg

"Il Mercato Centrale o quello che gli Ateniesi chiamano Dimotiki Agora (mercato pubblico) o Varvakios Agora è su via Athina a poca distanza da Piazza Omonia e Piazza Monastiraki.

 

Ciò che colpisce subito è il forte l'odore dei banchi della carni. Qui si può incontrare ancora un macellaio spaccare a metà una di queste teste incartarla e venderla

I nuovi “macellai” sono spesso gli immigrati che ovviamente rappresentano una manodopera dal basso costo rispetto ai greci che prima ci lavoravano.

 

Si può affermare che qui, tra i banchi della macelleria gli ultimi che fanno concorrenza ai penultimi.

Il mercato centrale è il vero riflesso della cultura, dello stile di vita e della società socio-economica greca.

 

 

Le Riforme fortemente volute dalla Troika hanno prodotto bassi salari e pensioni miserabili spingendo all'acquisto di questa carne ovviamente di bassa qualità perchè proveniente da allevamenti intensivi dove gli animali come i polli vivono in pochissimo spazio e costretti ad aumentare di volume in meno di sei settimane per poi esssere macellati e consegnati ai mercati per essere venduti.

 

Le ali di pollo qui le puoi trovare a meno di un euro al chilo e rappresentano ormai le carni scelte di chi non arriva più a fine mese visto il costo elevato delle carni più prelibate.

Un luogo caratteristico che soffre per gli effetti della crisi economica, le vie d'accesso ai banchi macelleria sono vuote e i pochi clienti comprano solo quello che possono.

Un tempo non tanto lontano qui il brulicare di turisti e compratori abituali oramai rappresenta solo il ricordo sbiadito quasi come una fotografia che ingiallisce".

(testo tratto da Anamnesis - distopia di una città | 2022 Land Editore)

 

Il cibo ora più che mai è la nuova dimensione del benessere. Il cibo genuino, a km zero non geneticamente modificato rappresenta il confine di chi può e di chi può concedersi solo la sua razione di morte quotidiana perchè è davvero cibo spazzura che determina l'innalzamento delle malattie che colpiscono senza risparmiare i ceti più deboli della società. ll fallimento della Dieta Mediterranea che da sempre ha protetto le generazioni passate.

Come creare un sito web con Flazio